Foto di Andrea Gualandi dal gruppo Fb "Sei di Lavinio Se"
in foto: Foto di Andrea Gualandi dal gruppo Fb "Sei di Lavinio Se"

In genere, in questo periodo dell'anno, alcune persone iniziano già ad andare al mare. È il periodo delle maniche corte, delle canottiere, dei sandali e degli occhiali da sole: e non è raro, a maggio inoltrato, vedere già i primi ombrelloni apparire sulle spiagge del Lazio. Come ci siamo accorti da un po' di settimane a questa parte, nel 2019 il bel tempo tarda ad arrivare: e se già la primavera non ci ha dato nessuna soddisfazione, anche l'estate potrebbe arrivare su questa scia. Lo dimostrano le temperature, le piogge e i venti che continuano ad abbattersi senza sosta sulla capitale. E che non sembrano volersi arrestare. L'unica giornata di sole che c'è stata negli ultimi tempi risale al 25 aprile, dove la massima è arrivata a 25°: temperatura che si è abbassata drasticamente nel periodo immediatamente successivo, tanto che a maggio nel Lazio le persone continuano a girare con i giubbotti pesanti.

Anzio si sveglia sotto un manto di grandine bianca

Se qualche settimane fa ci si era stupiti con l'inaspettato spettacolo del Monte Livata coperto dalla neve, questa mattina di maggio ha decisamente superato tutte le aspettative. A Lavinio, frazione del comune di Anzio, i residenti questa mattina si sono trovati davanti uno scenario decisamente fuori dal comune. Le strade e le spiagge completamente ricoperti dalla grandine, i vetri ghiacciati e temperature polari nonostante sia maggio. Questa notte, infatti, su Anzio si è abbattuta una forte grandinata come non si vedeva da tempo, che ha imbiancato tutte le strade. E, sin da stamattina presto, sono dovuti entrare in azione i mezzi per liberare le strade, altrimenti inaccessibili. "Non sapevo che Anzio fosse in Abruzzo!", scherzano gli utenti sulle varie pagine Facebook. Oggi sembra che Anzio si sia risvegliata a dicembre. E anche nel resto del Lazio il meteo non promette molto bene.