Finisce oggi l'esperienza di governo del Movimento 5 stelle ad Anguillara Sabazia. La sindaca del comune sulle sponde del lago di Bracciano Sabrina Anselmo, è stata sfiduciata dalle dimissioni di massa questa mattina dall'ex presidente del consiglio comunale Silvia Silvestri e di altri otto consiglieri, sono Ernesto Liberati, Antonio Pizzigallo, Antonio Fioroni, Silvio Bianchini, Matteo Flenghi, Eugenio Catarci, Roberto Guiducci, Christian Calabrese. Silvestri e Liberati facevano parte della maggioranza pentastellata, mentre tutti gli altri sono esponenti dell'opposizione.

Tra le ragioni addotte dai consiglieri ribelli per la loro scelte quella che descrivono come “l’inconciliabilità politica avvenuta nel tempo tra i componenti della maggioranza che avevano fondato la propria credibilità su valori assoluti quali onestà, trasparenza e partecipazione attiva dei cittadini, principi puntualmente disattesi per saccenza e arroganza di pochi a discapito degli altri qui presenti”. Un deterioramento dei rapporti e della fiducia che alla fine ha portato alla chiusura dell'esperienza di governo nel comune dell'hinterland nord di Roma.

E la sindaca cita le parole di Morgan contro Bugo

La sindaca Sabrina Anselmo, sul suo profilo Facebook, solo ieri chiamava in causa senza citarli direttamente i consiglieri pentastellati pronti a sfiduciarla, prendendo in prestito le ormai famose strofe di Morgan contro Bugo: "Le brutte intenzioni e la maleducazionem la tua brutta figura, la tua ingratitudine e la tua arroganza, fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa. Ma tu sai solo coltivare invidia, ringrazia il cielo sei su questo palco, rispetta chi ti ci ha portato dentro, questo sono io".