La Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse nel Lazio. A partire dal pomeriggio di oggi, lunedì 10 febbraio,  e per le successive 24/36 ore, si prevedono venti da forti a burrasca occidentali, soprattutto sui settori costieri, con raffiche di burrasca forte a ridosso dei crinali appenninici. Previste anche mareggiate sulle coste esposte. I venti molto forti potrebbero causare danni e disagi seri non solo perché il clima non sarà esattamente piacevole, ma anche perché c'è il timore che – come è già accaduto altre volte – possano crollare degli alberi danneggiando strutture e ferendo le persone che si trovano sui luoghi dei cedimenti. Nonostante l'allerta vento diramato dalla Protezione Civile, le temperature domani saranno molto alte, arrivando a sfiorare i venti gradi, con una minima molto bassa di sette.

Allerta vento Roma e Lazio, paura per il crollo degli alberi

A causa del forte vento la scorsa settimana sono caduti molti alberi a Roma e provincia. Alcuni crolli hanno causato il ferimento di diverse persone, fortunatamente non in modo grave. Due ragazze sono state colpite da un arbusto mentre stavano percorrendo con la macchina via Aurelia a bordo della loro macchina. Per estrarle dall'abitacolo c'è voluto l'intervento dei Vigili del Fuoco, che le hanno estratte dalle macerie. Entrambe stanno fortunatamente bene, non hanno riportato ferite gravi. Ha riportato lesioni più serie un uomo colpito dal crollo di un platano davanti al Policlinico Umberto I di Roma. La caduta dell'albero ha causato anche la morte di decine di esemplari di storni che dormivano sui rami, e che sono deceduti a causa del forte schianto con il terreno.