Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un dramma si è consumato nella serata di ieri – lunedì 23 marzo – ad Albano Laziale, comune dei Castelli Romani. Erano circa le 21.00 quando un ragazzo di ventisei anni è precipitato dalla finestra di una appartamento al quarto piano di una palazzina in via Giacchino Rossini. L'impatto con il suolo non ha lasciato scampo al giovane che, da quanto si apprende, si sarebbe lanciato nel vuoto volontariamente. In quel momento in casa il ragazzo si trovava solo con la madre che ha immediatamente chiamato si soccorsi. Sul posto, oltre il personale del 118 che hanno portato la salma in obitorio per essere sottoposta all'autopsia, le forze dell'ordine. Sconcerto e dolore nel paese per la morte del ragazzo che, da quanto risulta, era in cura perché soffriva di disturbi psichici da diverso tempo. Sulla morte del giovane è stato aperto un fascicolo e gli accertamenti del caso ordinati dall'autorità giudiziaria per chiarire la dinamica dei fatti dovranno appurare cosa è accaduto ieri sera.

L'isolamento forzato prodotto dall'emergenza coronavirus, la sospensione di molti servizi rivolti ai cittadini che soffrono di disturbi psicologici e psichiatrici, in queste settimane potrebbero produrre esiti drammatici per le persone in cura e per le loro famiglie. Per questo moltissimi comuni ed enti associativi hanno attivato numeri d'emergenza e di sostegno psicologico.