Manca un anno all'inizio di Euro 2020, il primo Campionato di calcio europeo itinerante. Saranno dodici le città che ospiteranno le partite del torneo più atteso dell'anno: Amsterdam, Baku, Bilbao, Bucharest, Budapest, Copenhagen, Dublino, Glasgow, Londra, Monaco di Baviera, Roma e San Pietroburgo. E proprio a Roma, nella splendida location del Colosseo, si terrà il  concerto inaugurale di Euro 2020. Lo ha annunciato la Figc sul proprio sito ufficiale. Non si sa ancora quali saranno gli artisti di fama mondiale che si esibiranno nella capitale per lanciare la manifestazione. Ciò che è finora noto è che saranno allestiti due palchi, uno in largo Corrado Ricci e l'altro all'interno dell'Anfiteatro Flavio. Per conoscere il nome dei cantanti bisognerà attendere ancora un po', perché Uefa e Campidoglio stanno ancora effettuando le trattative.

Euro 2020, la preparazione della capitale per gli europei di calcio

Oltre al concerto inaugurale di Euro 2020, Roma ospiterà anche quattro partite del campionato allo Stadio Olimpico. A piazza del Popolo sarà allestito un ‘Football Village‘ con maxischermi per seguire le partite e una fan zone. "Si tratta di uno dei più grandi eventi sportivi in Italia dopo Italia ‘90 e il successo si legge già nelle eccezionali richieste di biglietti, oltre mezzo milione per la partita inaugurale – dichiara Daniele Frongia, assessore allo Sport, alle politiche giovanili e grandi eventi e commissario straordinario di Euro 2020 – Roma sarà sotto i riflettori mondiali e vogliamo arrivare preparati a questa grande sfida. Uefa Euro 2020 significa per la città una grande festa.
Abbiamo concepito uno spazio che interessa l’intero territorio cittadino, porteremo l’Europeo nelle periferie con iniziative diffuse. La festa per la Città durerà 30 giorni dalla vigilia dell’11 giugno al 12 luglio, data della finale di Londra".