Foto dalla pagina Facebook del Castello di Santa Severa
in foto: Foto dalla pagina Facebook del Castello di Santa Severa

"Amor, ch'a nullo amato amar perdona" i celebri versi del V canto dell'Inferno di Dante Alighieri, letti e raccontati nell'incantevole Castello di Santa Severa, sul litorale Nord della provincia di Roma. Nella meravigliosa cornice del cortile delle Barrozze, domenica 18 agosto, alle ore 21 andrà in scena la fervente passione di due amanti, una serata unica, ricca di bellezza e poesia. A leggere e interpretare la Lectura Dantis l’attrice e poetessa Mara Sabia e il giornalista Emilio Fabio Torsello. L’incontro è organizzato da Coopculture, dal Circolo letterario de ‘La Setta dei Poeti estinti' e dalla Galleria d’Arte ‘Medina Roma'. L'evento si inserisce nella rassegna estiva dei ‘Racconti in Blu' che prevede performance musicali, spettacoli teatrali e incontri con autori. La serata prevede posti limitati, a un costo di 10 euro, la prenotazione è consigliata al numero 06.39967999 (in orario lavorativo) e i biglietti vanno ritirati il giorno dell’evento, entro 30 minuti prima dell’inizio dello spettacolo.

Il V canto dell'Inferno di Dante Alighieri: gli amanti Paolo e Francesca

Il V canto dell'Inferno di Dante Alighieri è uno dei più celebri della Divina Commedia, racconta la passione di due amanti, il loro omicidio per mano del marito di lei e l'amore eterno, seppur dannato. Paolo e Francesca si trovano nel cerchio dei Lussuriosi, coloro che hanno peccato di lussuria nella loro vita terrena: le loro anime sono travolte da un vento incessante, che li punisce per la loro passione. Qui si trovano anche noti personaggi storici e mitologici come Didone, Cleopatra, Elena, Achille, Paride, Tristano. Proprio Francesca racconta a Dante l'inizio del loro amore, nato dalla lettura della storia di Lancillotto e Ginevra. Un'amore dettato dalla passione che contrasta con la legge divina. Un libro ‘galeotto' che li condusse alla rovina.