Aggressione nella metro a Roma. Autore del gesto un 19enne di nazionalità ghanese, senza fissa dimora, che è stato richiamato da un dipendente del personale Atac mentre tentava di entrare in metropolitana senza biglietto. L'episodio di violenza è accaduto ieri mattina intorno alle ore 10 ai tornelli d'ingresso della metropolitana Termini. Il controllore, dopo aver notato il suo comportamento, gli ha chiesto di fermarsi e di mostrare il titolo di viaggio da convalidare, come tutti gli altri passeggeri, altrimenti non avrebbe potuto accedere al servizio di trasporto pubblico. Alla richiesta di controllo, il giovane è andato su tutte le furie, ha perso il controllo e ha aggredito il dipendente Atac prendendolo a calci e a pugni. Poi, si è scagliato anche contro una guardia della sicurezza intervenuta per fermarlo. Durante l'aggressione il ragazzo ha cercato anche di sottrarre la pistola alla guardia, tentativo fallito perché il vigilantes gliel'ha impedito.

Le forze dell'ordine hanno ricevuto diverse segnalazioni dell'aggressione sia dagli utenti di passaggio diretti verso la metro, sia dal resto del personale Atac che, accortosi di cosa stava succedendo, a chiamato aiuto. Sul posto sono poi intervenuti i carabinieri della compagnia Roma Centro che hanno bloccato il ragazzo, con precedenti e lo hanno arrestato, con le accuse di violenza e resistenza a incaricato di pubblico servizio. Il controllore dell'Atac ha riportato diverse contusioni e ha ricevuto una prognosi di 5 giorni.