Un aereo egiziano diretto all'aeroporto di Ciampino ha perso improvvisamente il collegamento radio con la torre di controllo. Per questo lo scalo romano ha immediatamente fatto scattare l"allarme scramble' e questa mattina due caccia Eurofighter dell'Aeronautica Militare si sono alzati subito in volo dalla base aerea di Gioia del Colle, Bari, per intercettare il velivolo. Si trattava di un Falcon 20, un jet di lusso privato, proveniente dall'Egitto e diretto a Roma. I due caccia italiani hanno intercettato l'aereo in poco tempo e si sono assicurati che non rappresentasse una minaccia. "Una volta che il velivolo ha ristabilito i contatti con gli enti del controllo del traffico aereo dell’area di Roma, per poi atterrare sull’aeroporto di Ciampino, i due caccia intercettori sono rientrati alla base", spiega in una nota l'Aeronautica Militare.

‘Allarme scramble'

Lo scramble (o scrambling), spiega Wikipedia, è un termine militare che definisce l'atto di far decollare un caccia intercettore per intercettare e identificare un aereo sconosciuto. In Italia la difesa dello spazio aereo è di competenza del 34esimo stormo per quanto riguarda il Centro Nord della penisola e del 36esimo stormo, la cui base è appunto a Gioia del Colle, che si occupa del Centro Sud.  Se viene segnalata una traccia radar sconosciuta, si legge ancora su Wikipedia, viene dato l'ordine di scramble agli intercettori che vengono diretti fino ad accertare l'identità del velivolo. Sono due i caccia Eurofighter Typhoon deputati a questo lavoro e sempre pronti al decollo in dieci minuti.