A Roma tornano i turisti stranieri, dopo la riapertura dei confini nazionali. L'Italia è stata tra i primi Stati a riaprire i confini ai Paesi europei lo scorso 3 giugno, mentre a partire da oggi, si tornerà a circolare liberamente in quasi tutto il continente, senza l'obbligo della quarantena. La Capitale torna timidamente a colorarsi del vociare di adulti e bambini in visita, entusiasti di godersi tiepide giornate di giugno a spasso per le vie del centro storico. Sono soprattutto giovani coppie che, approfittando dei prezzi vantaggiosi dei biglietti aerei, hanno deciso di partire con un volo last minute, per godersi qualche giorno la Città Eterna come non l'avevano mai vista. "È un'occasione irripetibile che non potevo perdermi: vedere Roma semi deserta, in tutto il suo splendore" ha spiegato a Fanpage.it il motivo del suo viaggio un signore austiaco, arrivato di prima mattina in macchina a Venezia e poi in treno fino a Roma. Gli itinerari del viaggio restano gli stessi di sempre: da San Pietro alla Fontana di Trevi, da Piazza di Spagna e le centralissime vie dello shopping al Colosseo, passando per il Pantheon.

"Abbiamo organizzato il viaggio proprio all'ultimo minuto" racconta un ragazzo francese, spiegando che si tratterrà nella Capitale per qualche giorno prima di ripartire e tornare a casa "sono abbastanza tranquillo, al mio rientro non resterò bloccato". Altri, più coraggiosi, hanno spiegato di aver organizzato il viaggio per Roma diverse settimane fa, quando ancora non era sicuro come e quando il turismo sarebbe ripartito e di aver prenotato il soggiorno non appena fosse stato possibile, per poi spostarsi in Sicilia o in altre regioni d'Italia, una volta terminata la visita. Turisti piacevolmente colpiti da una città solitamente caotica, dove la vita viene scandita a ritmo veloce, che rallenta e dove anche loro, in visita, con calma, possono prendersi il loro tempo per godersela e intrattenersi in chiacchiarate con i cittadini.