Gaia Trimarchi, morta a sette anni per una puntura di una medusa velenosissima
in foto: Gaia Trimarchi, morta a sette anni per una puntura di una medusa velenosissima

Si sono svolti ieri a Roma i funerali della piccola Gaia Trimarchi, la bimba di 7 anni morta nelle Filippine dopo essere stata sfiorata da una medusa. La cerimonia si è tenuta nella chiesa del Sacro Cuore, quartiere Portuense, vicino a dove viveva Gaia e dove tuttora vivono i suoi genitori. Presenti, oltre ad amici e parenti, tanti compagni di classe e di nuoto.

Gaia è morta lo scorso 26 luglio mentre raccoglieva conchiglie su una spiaggia. E' stata sfiorata da una cubo medusa, una delle più pericolose in natura. La puntura non le ha lasciato scampo e all'ospedale è arrivata già senza vita.

La mamma: "Gaia è morta tra le mie braccia"

"Mia figlia è morta tra le mie braccia. Adorava collezionare conchiglie e rimaneva sempre vicino alla riva dove l'acqua è bassa. Ecco perché siamo rimasti sorpresi quando all'improvviso ha urlato di dolore", ha raccontato la mamma in un'intervista a ‘Abs Cbn'. "Ho visto la gamba di Gaia diventare viola. ‘Mamma, cosa mi sta succedendo?', mi ha chiesto. E poi mi ha detto: "Mamma, per favore non portarmi più al mare. Questa è l'ultima volta". "Non siamo della zona, siamo turisti. Come avremmo potuto sapere che c'era qualcosa di mortale in quelle acque?", dice ancora la signora. Qua tutte le informazioni sulla cubo medusa, una medusa velenosissima che per fortuna non si trova nelle acque del mar Mediterraneo.