in foto: Scontri tra polizia e Forza Nuova che manifestava sotto il Senato

Forza Nuova, il movimento di estrema destra di Roberto Fiore, sta preparando una manifestazione a Roma il prossimo 28 ottobre. La data non è scelta a caso, ma coincide con l'anniversario della Marcia su Roma che il 28 ottobre del 1922 inaugurerà il ventennio fascista e l'ascesa al potere di Benito Mussolini. Il movimento neofascista e tradizionalista cattolico, intende sfilare nelle strade di Roma contro l'immigrazione e lo Ius Soli, e il tam tam tra simpatizzanti e aderenti da Nord a Sud è già partito sui social network. In particolare da ieri circola un appello per fare donazioni per la riuscita della "Marcia dei Patrioti", come Forza Nuova ha battezzato l'iniziativa.

La Marcia dei Patrioti a Roma.

"Compatriota, la macchina organizzativa è in moto ed ha bisogno del tuo sostegno concreto. Il 28 ottobre, Roma ospiterà la grande marcia Forzanovista contro un governo illegittimo, per dire definitivamente no allo Ius Soli e per fermare violenze e stupri da parte degli immigrati che hanno preso d'assalto la nostra Patria", questo l'appello per raggiungere la capitale e unirsi alla marcia.

Forza Nuova: da ‘aiutiamoli a casa loro' alla ‘resistenza etnica'

A Roma, dopo un lungo periodo di difficoltà in cui l'egemonia nell'estrema destra in città era indiscutibilmente dei cugini di Casa Pound, negli ultimi mesi Forza Nuova ha ripreso l'iniziativa, grazie soprattutto all'alleanza con il coordinamento ‘Roma ai Romani', guidato da Giuliano Castellino, promuovendo blocchi degli sfratti, manifestazioni contro l'immigrazione e scontrandosi con la polizia sotto il Senato. Il movimento che nacque nel 1999 con lo slogan "aiutiamoli a casa loro", ora incita alla "resistenza etnica" contro gli immigrati.

L'estrema destra marcia su Roma: pericolo incidenti.

Ancora non è stato reso noto il percorso della manifestazione, né se la Questura abbia già autorizzato l'iniziativa. In caso di autorizzazione la giornata del prossimo 28 ottobre potrebbe presentarsi estremamente calda sotto il profilo dell'ordine pubblico: è difficile pensare che centri sociali e movimenti antifascisti decidano di non mobilitarsi contro la parata dell'estrema destra. Un'altra gatta da pelare per il Viminale e per la Questura di Roma, che dovrà decidere se garantire la possibilità a Forza Nuova di sfilare tra croci celtiche e saluti romani.

Fiano (Pd): "Interrogazione parlamentare per vietarla"

"Oggi deposito interrogazione urgente per chiedere il blocco della Marcia su Roma prevista da Forza Nuova per il 28/10.
Avrà tantissime firme", ha dichiarato il deputato del Partito democratico Emanuele Fiano.