Roma è invasa dai rifiuti. Per strada si accumulano i sacchetti, che invadono i marciapiedi e rendono, in alcuni punti, invivibile la città, sia per l'ingombro che per la puzza. Per cercare di ridurre il fenomeno, come già annunciato qualche giorno fa, il segretario del Pd Matteo Renzi – ex Presidente del Consiglio – insieme agli iscritti della sede romana del partito e alle magliette gialle, sono scesi in piazza per dare un contributo alla "rinascita" della Capitale. Ad annunciare l'iniziativa è proprio l'ex Premier sulla sua pagina Facebook ufficiale.

"Buongiorno. Oggi il Partito Democratico scende in piazza a Roma non per protestare come spesso fanno i partiti, ma per pulire, dare una mano, migliorare le condizioni di vita della Capitale. Lo facciamo senza polemiche con l'Amministrazione comunale, lo facciamo pagando di tasca nostra il servizio dell'Azienda dei rifiuti, lo facciamo perché le #magliettegialle diventeranno sempre più un marchio di fabbrica del nuovo PD. Iscritti, simpatizzanti ma anche cittadini che non ci votano: a tutti un grazie per aver deciso di dedicare del tempo alla propria comunità" si legge nel post pubblicato da Renzi.

Raggi: "Chi sporca pulisce. Un impegno un po' tardivo"

"Da qualche anno a Roma si sono moltiplicati i cittadini che, autonomamente o in forma associata puliscono Roma, le sue strade e i suoi parchi. Questo perché l'amministrazione è obbiettivamente un po' in sofferenza. La situazione dei rifiuti è a tutti nota ma si sta normalizzando. In queste ultime ore anche un noto partito, il Pd, quello che è responsabile del malgoverno degli ultimi 20 anni a Roma, ha deciso finalmente di venire a pulire, chiaramente per il noto principio secondo cui ‘chi sporca pulisce'. Un po' tardivo, comunque lo aspettiamo e gli diamo i migliori auguri di benvenuto. Ci auguriamo che non sia uno sterile spot elettorale: per far questo vi aspettiamo non soltanto questa domenica ma per quelle a seguire per i prossimi vent'anni". Così su Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

Renzi: "Nessuna protesta, diamo solo una mano"

"L'importante è che abbia funzionato. Dicono che lo facciamo soltanto a Roma in maniera provocatoria, invece, da sindaco di Firenze la prima cosa che chiesi fu la fondazione degli ‘Angeli del bello' per farsi dare una mano dai cittadini", ha dichiarato questa mattina Matteo Renzi. "Ho visto che in questa settimana l'amministrazione capitolina ha lavorato bene per pulire la città, bisognerebbe farla ogni 15 giorni l'iniziativa delle magliette gialle, è importante chiedere aiuto ai cittadini quando fai l'amministratore", ha detto ancora il segretario del Pd alle telecamere di Rai Uno.