Dieci anni fa ritrovò una tela nella spazzatura a La Rustica, un quadro molto simile a quelli realizzati da Amedeo Modigliani. Secondo il fortunato appassionato d'arte sarebbe autentico, ma per alcuni esperti si tratterebbe solo di un falso. Il dipinto, una figura a mezzo busto, ritrae Odette, detta Dedie, la prima moglie del pittore livornese. Al suo ritrovamento era in condizioni pessime: una macchia di umidità e un buco al centro, forse per un morso di un topo. Sarà esposto fra pochi giorni, ma alcuni esperti francesi studiosi di Modigliani sostengono sia un falso e si sono anche rifiutati di esaminarlo, come riferisce l'avvocato del proprietario della tela.

Una società di pubbliche relazioni romana che collabora con l'"Istituto Amedeo Modigliani" pensa invece che il ritratto di Dedie sia autentico e per questo lo presenterà al pubblico la prossima settimana. Il dipinto non sembra avere proprietari precedenti o comunque  documenti che permettano di ricostruirne storia ed origine. Un particolare che fa propendere alcuni studiosi per l'ipotesi del falso.

Un altro particolare a destare l'attenzione degli esperti è la scelta del momento in cui esporre il quadro. A novembre infatti una tela di Modigliani è stata venduta all'asta a 170milioni di dollari, il prezzo più alto di sempre per un quadro. E poi in tutto il mondo si stanno organizzando mostre per il centenario dell'artista che si terrà nel 2020.