Troppo smog a Roma: nella Capitale, come già avvenuto oggi, anche domani, domenica 30 dicembre, sarà in vigore quindi il blocco della circolazione per i veicoli più inquinanti. A comunicarlo con una nota è stato il Campidoglio, spiegando che il provvedimento si è reso necessario sulla base delle previsioni sullo stato della qualità dell’aria, fornite dall'Agenzia regionale per la protezione ambientale (Arpa) del Lazio. Tali previsioni non sono affatto rosee: sull’area di Roma la situazione inquinamento è critica già per la giornata odierna (sabato 29 dicembre) e lo sarà anche per quella di domani, con il rischio di "superamento dei valori limite per le concentrazioni degli inquinanti". Nelle stazioni di monitoraggio "Preneste", "Cinecittà" e "Tiburtina" la concentrazione di polveri sottili, il Pm10, si è già rivelata superiore alla soglia fissata per legge in 50 microgrammi per metro cubo.

Divieto di circolazione a Roma: tutte le informazioni

Ecco nel dettaglio tutti i veicoli interessati dal blocco della circolazione: il divieto riguarderà ciclomotori e motoveicoli omologati con classi di emissioni pre-Euro 1 ed Euro 1 e tutti gli autoveicoli alimentati a benzina e diesel pre-Euro 1, Euro 1 ed Euro 2. Per capire a quale classe emissiva appartenga il proprio veicolo si può consultare il libretto di circolazione. Il divieto sarà in vigore all'interno della Zona a traffico limitato Fascia Verde dalle ore 7.30 alle ore 20.30. Sono previste alcune deroghe specifiche (veicoli per il trasporto dei disabili, mezzi pubblici) per il cui dettaglio si rimanda al sito del Comune di Roma. Oltre alle limitazioni per i veicoli, l'ordinanza della sindaca Virginia Raggi impone dei limiti anche agli impianti di riscaldamento: la temperatura non potrà essere superiore a 18 o 17 gradi in funzione del tipo di edificio.