Tragedia a Latina, dove un poliziotto si è ucciso sparandosi con la pistola d'ordinanza. E' successo nella tarda serata di lunedì 3 dicembre. L'uomo, assistente capo, aveva 43 anni ed era in servizio presso la Questura di Latina, dove era tornato da poco tempo, dopo aver lavorato per un periodo in Lombardia, a Milano. Secondo le informazioni apprese, il poliziotto si trovava all'interno della sua abitazione, quando ha impugnato l'arma e ha esploso un colpo contro se stesso. A dare l’allarme sono stati i suoi familiari, che lo hanno trovato privo di  sensi e subito hanno chiamato i soccorsi, nel tentativo di salvarlo. Sul posto è intervenuto il personale sanitario del 118 ma per il poliziotto non c'è stato purtroppo nulla da fare, troppo grave la ferita provocata dal colpo di pistola da non lasciargli scampo. Non è chiaro il motivo all'origine del gesto.