Esce a comprare della carne e viene multato per aver violato le disposizioni di contenimento del contagio del coronavirus. È successo a Sora, in provincia di Frosinone, dove l'uomo durante un controllo non ha convinto della sua versione dei fatti gli agenti di polizia, che hanno così proceduto a compilare il verbale. Vedutosi multare è tornato a casa dove la moglie, indignata per quanto accaduto, ha pubblicato un video su Facebook spiegando la precaria situazione in cui si trovava la sua famiglia, con un figlio minore gravemente disabile a cui garantire assistenza e cure, a cui si sono aggiunte le difficili condizioni economiche che gli rendevano difficile anche trovare i soldi per comprare medicine e generi alimentari.

"Mio marito – dice la donna tra le lacrime nel video – è stato fermato mentre si stava recando a fare la spesa nello stesso comune di residenza, munito di autocertificazione, guanti e mascherina". Un controllo che secondo la denuncia della famiglia sarebbe durato più di cinquanta minuti, concludendosi con l'elevazione di una multa che la famiglia evidentemente non sa come pagare.

Il video ha cominciato a circolare sui social network, tanto da finire all'attenzione del questore di Frosinone Leonardo Biagioli, che dopo essere venuto a conoscenza dei fatti, ha deciso di stracciare il verbale visto che la famiglia in questione "più di altri sta subendo le conseguenze dell'attuale fase anche a causa dello stato di disabilità del figlio". La polizia inoltre si è detta disponibile a fornire generi di prima necessità alla famiglia e segnalato il caso ai servizi sociali del municipio.