Momenti di paura per un uomo ieri a Sermoneta, in provincia di Latina. Il 59enne era uscito per fare un giro col suo deltaplano quando, per cause ancora da accertare, è precipitato in una zona impervia e difficile da raggiungere. Fortunatamente l'uomo è riuscito a chiamare i soccorsi, intervenuti nel pomeriggio di ieri per recuperarlo. A partire dal reparto dei Vigili del Fuoco di Ciampino è stato l'elicottero Drago 57, che ha avuto non poche difficoltà a recuperare il deltaplanista, caduto in un luogo dove la boscaglia è molto fitta. Fortunatamente tutto si è risolto per il meglio e l'uomo è stato recuperato dai pompieri. Le sue condizioni di salute sono buone, ma è stato portato lo stesso in ospedale al Santa Maria Goretti di Latina a scopo precauzionale.

Venezia, si schianta col deltaplano dopo il decollo: morto 54enne

A Venezia, invece, un deltaplanista di 54 anni non è stato così fortunato. L'uomo è morto dopo essere precipitato con il suo deltaplano nei pressi dell'aviosuperficie del parco del Livenza. I soccorsi sono arrivati immediatamente sperando di riuscire a salvarlo ma, purtroppo, non c'è stato nulla da fare: l'impatto era stato troppo violento e l'uomo è morto praticamente sul colpo a causa della brutalità della caduta e delle lesioni riportate. Sono ancora poco chiare le modalità dell'incidente: il pilota morto nello schianto, il 54enne Enos Gaiga, non avrebbe segnalato guasti o problemi in fase di decollo, anche se si è schiantato poco dopo essersi librato in volo. Tra le ipotesi più accreditate, c'è quella di un malore che gli ha fatto perdere il controllo del velivolo. Non si tratta della prima vittima che muore su un deltaplano: a metà maggio, nel Trevigiano, due persone sono morte cadendo su una casa.