L'ombra del racket del litorale sulla bomba carta esplosa questa notte contro il chiosco ‘The One' sul lungomare dei Toscanelli ad Ostia. L'ordigno artigianale è deflagrato contro una delle serranda del locale attorno alle tre di notte. A sentire l'esplosione un vigilantes privato che ha immediatamente avvertito le forze dell'ordine che si sono recate sul luogo, registrando alcuni danni materiale e fortunatamente nessun ferito. Uno dei tre soci del ‘The One', che ha in concessione anche il tratto di spiaggia in corrispondenza del chiosco, è stato ascoltato dagli investigatori, asserendo di non aver mai ricevuto minacce di nessun tipo. Appena due anni fa un'altra esplosione aveva già colpito, facendo danni molto più seri, l'attività commerciale.

Minacce o non minacce, il clima continua ad essere pesante ad Ostia dove, in concomitanza con l'azione della magistratura sta agendo proprio sulle concessioni balneari, si susseguono gli episodi inquietanti. Lo scorso 14 giugno ad essere data alla fiamme l'edicola di proprietà di una dirigente del Pd locale mentre pochi giorni prima l'associazione Quore Matto, vicina al consigliere democratico Giovanni Zannolla, aveva ricevuto un analogo attentato.