Un uomo di 43 anni è stato arrestato dai carabinieri dopo che ha rapinato una farmacia in viale Adriatico, nel quartiere romano di Montesacro. Il furto è avvenuto nel primo pomeriggio di ieri, poco dopo le 14: l'uomo, travisato con un passamontagna e un casco, è entrato nella farmacia minacciando i dipendenti e pretendendo l'incasso della giornata. Dopo aver spinto da parte la lavoratrice presente in quel momento nel negozio, il rapinatore è andato dritto alla cassa, raccogliendo tutte le banconote e mettendosele in tasca. Poi, convinto di averla fatta franca per le minacce rivolte ai lavoratori della struttura, è uscito dalla porta principale per darsi alla fuga. Ed è qui che è stato intercettato dalla titolare della farmacia, che con un gesto fulmineo gli ha levato il casco e il passamontagna, lasciandolo a volto scoperto davanti le telecamere.

L'uomo ha cercato di coprirsi il volto con le mani, poi è salito sullo scooter ed è fuggito in direzione della sua abitazione. La titolare della farmacia ha chiamato le forze dell'ordine, e dopo poco sul posto sono giunti i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Montesacro insieme ai colleghi della Stazione di Roma Città Giardino. I militari hanno visionato le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza, riuscendo a identificare il 43enne e il veicolo utilizzato per la fuga. Una volta rintracciato, sono andati ad arrestarlo presso la sua abitazione, distante appena un chilometro dalla farmacia rapinata. In casa, durante la perquisizione, sono stati trovati gli abiti usati durante la rapina, mentre il motorino utilizzato per fuggire è risultato rubato. L'uomo, un 43enne già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato e condotto nel carcere romano di Regina Coeli. I 260 euro sottratti alla farmacia sono stati restituiti. Indagini sono in corso per verificare se l'uomo sia l'autore di altre rapine nella zona.