Con l'arrivo di settembre e il rientro dei romani dalle ferie cominciano anche i soliti problemi di traffico nella capitale. Se già normalmente le strade sono congestionate per il gran numero di macchine, di incidenti e di inconvenienti che iniziano a capitare già dalle prime ore del mattino, adesso a Roma la situazione sarà ben peggiore. Questo perché si è deciso di fare i lavori per il potenziamento della rete elettrica dello stadio Olimpico in vista degli europei di calcio che si terranno il prossimo anno: un avvenimento molto importante che quindi richiede un adeguamento e un ammodernamento importante. Quello che i cittadini si chiedono però è: perché aspettare settembre per i lavori? Non era meglio iniziarli d'estate, quando Roma era più vuota e le operazioni avrebbero creato meno disagi?

Il tratto interessato dai lavori non è molto lungo ma, visto che si sta parlando di un'arteria importante di Roma Nord, si crea moltissimo traffico difficile da gestire. Il cantiere si trova all'incrocio tra via dei Lupi e si estende fino a via Riano: le code si creano così in entrambi i sensi di marcia, mentre il senso unico alternato diventa un collo di bottiglia. E gli automobilisti stanno letteralmente impazzendo. A protestare per i lavori anche il conduttore televisivo Tiberio Timperi in un duro attacco alla sindaca su Instagram: "Questo è il benvenuto che Roma da ai suoi cittadini – dice Timperi – Una società che lavora per Acea deve posare cavi della media tensione per lo stadio Olimpico, mi dicono richiesto dal Coni per evitare black out. Si lavorerà da oggi fino a marzo causando così il collasso della circolazione per chi entra ed esce da Roma per via Tor di Quinto o vive e lavora in zona. Lavori che si potevano fare magari d’estate con la città semi vuota. Non so se stupirmi o indignarmi…e il sindaco che ne pensa?".