Due colpi di pistola ad aria compressa esplosi da un'auto in corsa hanno colpito due migranti. È successo martedì, intorno alle ore 19.40, nella periferia di Latina, in località Borgo Faiti. Un gruppo di nigeriani stava aspettando l'autobus in via Stazione, a Latina Scalo, per tornare nella vicina struttura che li ospita, quando da un'auto scura con a bordo tre persone sono partiti diversi proiettili. Due le persone rimaste ferite, di 26 e 19 anni, centrati dai colpi in gomma, hanno fortunatamente riportato solo delle escoriazioni e degli ematomi e sono stati medicati sul posto dal personale sanitario del 118. Sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Latina che hanno svolto i rilievi del caso e stanno cercando di risalire all'identità degli autori del gesto. Non si esclude nessuna pista, al momento l'ipotesi più accreditata è quella di un'offesa a sfondo razziale.

Spari da un'auto in corsa in centro a Napoli

Nel mese di giugno a Napoli, un episodio simile: un giovane migrante è stato ferito di sera in corso Umberto da un’auto in corsa: secondo quanto appreso, da uno dei finestrini è spuntata la canna di un fucile. Il giovane ha sporto denuncia, dopo che è stato costretto a ricorrere a cure mediche per la ferita riportata all'addome. Il 22enne risiede in centro Sprar e fa il cuoco. Un'altra aggressione è avvenuta alcuni giorni prima a Caserta: anche in questo caso i colpi sarebbero stati esplosi da un’utilitaria nera.