Aeroporto di Fiumicino
in foto: Aeroporto di Fiumicino

Con l'arrivo della Pasqua non c'è occasione migliore per fare un viaggio in Europa o nel mondo. In molti decidono di prendere l'aereo, una scelta presa spesso anche nei primi tre mesi di quest'anno. Lo dimostra la crescita del traffico aereo nell'aeroporto di Fiumicino, che nel primo trimestre del 2019 ha registrato un incremento della presenza dei passeggeri sui voli di linea. Lo scalo della Capitale registra una crescita di 9 milioni di viaggiatori che scelgono di prendere l'aereo per viaggiare. Un aumento del 4,3% rispetto al 2015. Lo comunica in una nota la società Aeroporto di Roma (Adr). Una conferma del trend positivo del 2018, che si è chiuso on 43 milioni di passeggeri. Tra i traffici che vanno per la maggiore quello internazionale (+5,4%) e quello extra-Ue (+6,2%). Proprio in vista del ponte pasquale sono previsti 2,2 milioni di passeggeri, pronti a spingersi fuori dai confini nazionali con un volo aereo. Tra le mete preferite dai cittadini romani ci sono in particolare le principali capitale europee e le città d'arte.

Fiumicino in crescita per il secondo anno di fila

Non a caso le previsioni delle prossime partenze sono più che rosee. Tra il 18 e il 23 aprile sono circa 750mila le persone che si sposteranno in volo per le festività pasquali, mentre nel periodo che va dal 25 aprile al 1 maggio lungo lo scalo dovrebbero transitare circa 1,5 milioni di passeggeri. Sono molte le mete ricercate, in particolare quelle spagnole. Anche il Regno Unito e l'Austria si confermano destinazioni scelte, così come quelle a lungo raggio. Il merito è principalmente dei nuovi collegamenti avviati di recente dall'aeroporto di Fiumicino, tra i quali le rotte per il Nord America e la crescita del traffico verso l'Estremo Oriente, con Cina, India e Maldive in testa. La crescita degli spostamenti aerei e i nuovi collegamenti confermano la centralità del Leonardo da Vinci nella rete mondiale dei trasporti. Per il secondo anno di fila Fiumicino si conferma nucleo nevralgico degli spostamenti, sia per la quantità di passeggeri che per la qualità dei servizi offerti.