Il rampino sequestrato dai carabinieri
in foto: Il rampino sequestrato dai carabinieri

Erano circa le 4.00 del mattino quando una pattuglia del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Roma, hanno fermato due ladri in azione in via Ruggero Fauro, ai Parioli. Si tratta di due uomini di 40 e 42 anni, entrambi di nazionalità albanese, che si erano introdotti in casa di un anziano signore che si trovava in vacanza fuori città per svaligiarla. Grazie a un grosso rampino "realizzato artigianalmente con un ferro tondo nervato per cemento armato", si erano arrampicati sul balcone dell'abitazione al primo piano e da qui, grazie all'utilizzo di un piede di porco, si erano introdotti nell'abitazione.

I ladri notati durante la loro scalata

Purtroppo per loro però le manovre da scalatori dei ladri non sono passate inosservate. A dare l'allarme un vicino di casa che, notata la scena e assistito al lancio del rampino e all'arrampicata dei due uomini, ha dato l'allarme chiamando il 112. Così i militari hanno fermato in flagranza di reato i due ladri, che saranno giudicati questa mattina con rito per direttissima al tribunale di Piazzale Clodio, dopo aver passato la notte in caserma. I carabinieri hanno inoltre posto sotto sequestro il rampino artigianale e gli attrezzi utilizzati per lo scasso.

Il padrone di casa era in villeggiatura

È probabile che prima di entrare in azione la banda abbia compiuto dei sopralluoghi per avere la certezza di agire inosservati, cercando le abitazioni della zona – uno dei quartieri più abbienti della capitale – i cui inquilini si trovano in villeggiatura. Così dopo aver notato imposte chiuse e luci spente, e avendo appurato che la casa fosse sprovvista di allarme, sono entrati in azione. Il colpo dei ladri scalatori però è finito con l'arresto.