Gino Sorbillo, pizzaiuolo e imprenditore
in foto: Gino Sorbillo, pizzaiuolo e imprenditore

Gino Sorbillo aprirà una sua pizzeria a Roma. La notizia era già nota ma, stando a quanto riporta la Repubblica, sarebbe anche stata scelta una data per l'inaugurazione: martedì 19 febbraio. La location scelta per il nuovo locale del maestro della pizza napoletana è quella di piazza Augusto Imperatore, pieno centro storico della Capitale, a pochi passi dall'Ara Pacis, dal lungotevere e da via del Corso. Oltre alle due pizzerie napoletane, quella sul lungomare e quella in via dei Tribunali nel cuore del capoluogo campano, Sorbillo ha già aperto una pizzeria in pieno centro a Milano, a due passi dal duomo. Adesso punta a sbancare anche Roma.

Stando a quanto si apprende, il menu offrirà una selezione di pizze, sette pizze in tutto dove non possono mancare Margherita e Marinara, i due classici della tradizione napoletana, sette birre, sette vini e sette dolci. Costo, 7 euro circa per le pizze, con qualcuna che arriverà a costare anche 8 o 9 euro.

L'attentato alla pizzeria di Napoli

Nel corso della notte del 15 gennaio scorso qualcuno ha posizionato una bomba davanti all'ingresso dello storico locale di Sorbillo in via dei Tribunali a Napoli. L'ordigno ha distrutto la porta e l'ingresso del locale.

"Dopo l’incendio di 5 anni fa adesso arrivano anche le bombe… Mi scuso con tutta la Napoli “buona”, l’Italia “buona” e con tutte le persone che vivono onestamente perché certi avvenimenti così forti ed eclatanti fanno cadere le braccia e demoralizzano la società. Sono stato nell’Arma dei Carabinieri ed ho scelto di fare il Pizzaiolo perché amo troppo la mia città e la amerò per sempre. La Napoli “sana” è sempre nel mio cuore", aveva scritto a caldo quella notte il famoso pizzaiolo.