Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un gravissimo fatto di sangue è avvenuto questa notte di fronte alla paninoteca posta subito prima dell'imbocco del casello autostradale a Frosinone. Nel piazzale antistante il chiosco due uomini – entrambi di nazionalità albanese – hanno avuto violento litigio culminato con quello che al momento si configura come un tentato omicidio. Uno dei due uomini coinvolti, di 37 anni, ha estratto all'improvviso una pistola esplodendo un colpo a bruciapelo che ha centrato la vittima in faccia.

Il ferito elitrasportato a Roma è in condizioni disperate

Il 27enne rimasto ferito è stato soccorso dal personale del 118 giunto sul posto che, vista la gravità delle condizioni del giovane, ha chiesto l'immediato intervento di un'eliambulanza che lo ha trasportato al Policlinico Umberto I di Roma dove è ricoverato in condizioni disperate. Sul posto anche le forze dell'ordine che hanno raccolto le testimonianze dele persone presenti.

Le indagini: il racket della prostituzione dietro il tentato omicidio

L'uomo che ha premuto il grilletto, un 37enne, poco dopo si è costituito alle forze dell'ordine accompagnato dai suoi avvocati. Sull'episodio indagano gli uomini della squadra mobile di Frosinone. Il sospetto è che il tentato omicidio e il litigio tra i due uomini andrebbe inquadrato in uno scontro per il controllo del racket della prostituzione nella zona. Al momento l'uomo è in stato di fermo e non è noto se abbia confessato il movente del gesto.