I nuovi casi positivi nel Lazio oggi, 2 aprile 2020, ammontano a 197. 24 si trovano in terapia intensiva perché necessitano di supporto respiratorio. Lo ha comunicato la Regione Lazio nel consueto bollettino delle 12 diffuso dall'ospedale Lazzaro Spallanzani. I positivi al coronavirus nella regione sfiorano le 3mila unità: nonostante ogni giorno ci siano nuovi contagi in più, il trend sarebbe in diminuzione rispetto alle settimane precedenti, con un minor numero di ricoveri e un maggior numero di guariti. "Non bisogna però abbassare la guardia", continuano a ripetere dalla Regione Lazio. E così si continua a lavorare sull'ampliamento delle terapie intensive, e sull'aumento dei posti letto nei reparti di degenza ordinaria. E assumendo personale sanitario per affrontare la pandemia.

Trend in calo, ma attenzione ancora alta

Per l'assessorato regionale alla Sanità "le misure messe in atto per contrastare il virus stanno dando i risultati sperati. Da alcuni giorni nel Lazio registriamo un trend in frenata, ma non dobbiamo mollare la guardia, obiettivo è raggiungere il coefficiente di sviluppo R0″. Le restrizioni del decreto del Governo del 7 marzo sono state estese a tutta Italia la sera del 9. Da allora anche la capitale è diventata ‘zona protetta', dove non si può uscire se non in caso di lavoro, salute o necessità. Migliaia sono i controlli effettuati ogni giorno dalle forze dell'ordine, e finora sono poche – rispetto alle verifiche – le denunce e le sanzioni comminate. Secondo quanto riportato da D'Amato, la situazione nel Lazio è ‘sotto controllo' e ‘gestibile'. Il picco di contagi, atteso dai medici, non è ancora arrivato.