"Camilla è morta tra le mie braccia, siamo disperati" ha detto a Il Tempo l'amico del padre della bambina di nove anni caduta sulla pista da sci in Val di Susa. La piccola è deceduta dopo aver urtato contro la barriera frangivento in legno della pista ‘Imbuto' di Sauze d'Oulx. La procura di Torino ha disposto l'autopsia sul corpo della bambina che verrà effettuata martedì prossimo, per stabilire le cause della morte, nonostante la  richiesta di evitarla avanzata dalla mamma, anatomopatologa a Roma. I risultati degli esami autoptici infatti serviranno a chiarire se la morte sia stata provocata dall'impatto con le barriere o dalla caduta, per accertare eventuali responsabilità. Sul tragico episodio i pm Vincenzo Pacileo e Giovanni Caspani hanno aperto un fascicolo per omicidio colposo, quattro i nomi delle persone iscritte nel registro degli indagati tra dirigenti, ex dirigenti e tecnici della società che gestisce l'impianto, le stesse indagate anche per la morte di Giovanni Bonaventura, deceduto il 20 gennaio scorso.

Il padre di Camilla: "Perdonami amore mio"

Ieri è stata allestita la camera ardente di Camilla all'ospedale Regina Margherita di Torino, dove amici e parenti si sono stretti intorno al dolore straziante di papà Francesco e mamma Arianna e hanno cercato di consolarli con parole di conforto. "Perdonami amore mio, è tutta colpa mia" sono le parole dei Francesco, sotto choc, riportate da Repubblica. Il dolore di un padre che vorrebbe tornare indietro nel tempo per riportare in vita la sua figlioletta che si trovava con lui al momento della tragedia, quando l'ha vista scivolare lungo la pista, perdendo il controllo degli sci in curva e finire contro la barriera.

Funerali di Camilla Compagnucci

Non c'è ancora una data certa per i funerali di Camilla, ma la parrocchia di Santa Maria Regina Pacis a Monteverde Vecchio, dove la piccola a maggio scorso ha ricevuto la Prima Comunione e dove probabilmente saranno celebrate le esequie, è in attesa di indicazioni. La salma verrà riconsegnata alla famiglia dopo il termine dell'autopsia. Forse durante i funerali saranno proiettate le foto della bambina su maxi schermi.