L’ondata di calore che ha colpito l’Italia
in foto: L’ondata di calore che ha colpito l’Italia

Il giorno più caldo dell'estate 2019 a Roma: oggi, lunedì 12 agosto, è stato registrato il picco massimo di questa nuova ondata di calore africano, che fra poco più di 24 ore dovrebbe lasciare spazio al più mite anticiclone delle Azzorre. A Roma Urbe la temperatura percepita, complice un tasso elevato di umidità, ha toccato i 48 gradi intorno all'ora di pranzo (temperatura reale intorno ai 41 gradi). Secondo i dati dell'Aeronautica militare, le città più calde d'Italia sono state Marina di Ginosa (Taranto), dove la temperatura percepita era di 51 gradi,  50 a Latina, Grazzanise (Caserta) e Capo Carbonara (Cagliari), 49 a Lecce Galatina, Trapani e Capo Frasca (Sud Sardegna). Temperature percepite di 48 a Roma Urbe e Capo San Lorenzo (Cagliari), 47 a Capo Palinuro (Salerno), 46 a Napoli, 45 a Treviso Istrana e Ponza (Latina), 44 a Marina di Ravenna, Cervia (Ravenna), Frosinone, Termoli (Campobasso) e Decimomannu (Cagliari), 43 a Ferrara e Santa Maria di Leuca (Lecce), 42 a Piacenza, Pescara, Capri, Lametia Terme e Lampedusa, 41 a Parma, Trieste, Roma Ciampino e Amendola (Foggia), 40 a Bologna, Genova, Rimini, Udine, Viterbo, e Brindisi.

Secondo quanto annunciato in un tweet del programma Copernicus di Esa, l'Agenzia spaziale europea, oggi in alcune aree del Paese le temperature della superficie terrestre hanno toccato i 50 gradi. Tra le zone più calde ci sono le isole, alcune parti della puglia e alcuni punti di Toscana, Marche, Campania e del Lazio.  "L'Italia brucia di calore. Deve essere stata una giornata difficile per i primi soccorritori e i medici", si legge sul profilo Twitter di Copernicus.