Allerta terrorismo Roma
in foto: Allerta terrorismo Roma

Allarme terrorismo a Roma, dove un siriano sarebbe ricercato da tutte le volanti. Sarebbe stato intercettato e avrebbe pronunciato queste parole: "Domani (cioè oggi ndr.) andrò in paradiso". Come a intendere di poter compiere un atto estremo.

Allerta terrorismo a Roma, indagini in corso

Stando a quanto riporta Fiorenza Sarzanini sul Corriere della Sera, il ragazzo è stato segnalato a tutti i poliziotti con tre possibili identità e si sarebbe registrato su Facebook utilizzando un quarto nome. Nella nota inviata alle forze dell'ordine di pattuglia per le strade della Capitale si invita a prestare "la massima attenzione e in caso di rintraccio di procedere al controllo allertando immediatamente i reparti della Digos". Per ora le generalità e l'immagine dello straniero non sono state pubblicate. Non è chiaro se già il ragazzo fosse inserito in una lista di sospetti da parte dell'antiterrorismo. Sempre secondo quanto riporta Sarzanini sul Corriere, la foto allegata alla segnalazione di massima allerta ritrae un ragazzo con la barba e che si trova a Berlino, davanti alla porta di Brandeburgo (foto trovata dagli investigatori su Facebook). Sarebbe nato in Siria a maggio del 1991 (anche queste informazioni sono sotto verifica).

Esclusa presenza in Italia

L'allerta sarebbe già rientrata: gli accertamenti da parte dell'Antiterrorismo avrebbero consentito di escludere che il ragazzo si trovi in Italia in queste ore. Il sospetto si troverebbe infatti in Germania. Dall'Antiterrorismo, peraltro, si fa presente che la nota riservata sul cittadino siriano è solo una delle tante che vengono inviate dai servizi segreti alla polizia e su cui si investiga ogni giorno per prevenire attentati e atti legati al terrorismo.