Alessio V., 23 anni di Roma
in foto: Alessio V., 23 anni di Roma

Alessio v., 23enne romano, è stato colpito da un pugno in faccia al termine di una rissa avvenuta nella notte della vigilia della Barcolana di Trieste. Cadendo, avrebbe sbattuto la testa su un marciapiede e ora il giovane, che lavora come cameriere in un ristorante della catena RossoPomodoro, è ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Cattinara della città. Le sue condizioni sono gravi, anche se, dopo una notte trascorsa in coma, il ragazzo, stando a quanto riportano i quotidiani locali, avrebbe riaperto gli occhi. La tac ha evidenziato due emorragie interne nella zona occipitale del cranio, segno che il ragazzo ha sbattuto la testa violentemente cadendo all'indietro.

L'aggressione avvenuta nella notte della vigilia della Barcolana

L'aggressione si è verificata sabato notte dopo le 2, quando la città stava festeggiando in attesa della regata del giorno seguente. Il ragazzo sarebbe stato da solo, con lui non c'erano né amici né conoscenti. Sul posto sono intervenuti i soccorsi sanitari e la squadra Volanti della Questura di Trieste. Sono in corso le indagini delle forze dell'ordine, coordinate dalla procura locale, che in queste ore stanno ascoltando il visionando i filmati di alcune telecamere della zona. L'aggressore potrebbe essere un coetaneo di Alessio, che prima ha sferrato un pugno al 23enne romano, poi si è dileguato tra la folla nei pressi del locale Stazione Rogers, un locale che si trova nei pressi del porto della città, in festa nella notte in vista della Barcolana.