"I Nidi sono aperti dal primo settembre ma la sindaca si ricorda di scrivere dei vaccini alle famiglie romane solo ieri. Guarda caso dopo la nostra denuncia" ha scritto in un post pubblicato su Facebook Valeria Baglio, consigliera Partito democratico del Comune di Roma. Virginia Raggi, martedì 5 settembre, ha inviato alle scuole comunali della Capitale una lettera informativa indirizzata ai genitori, per ricordare le novità introdotte dalla legge n.119 del 31 luglio scorso sull’obbligo di vaccinazione per tutti i minori tra 0 e 16 anni che frequentano un istituto scolastico italiano. È stata poi aggiornata la homepage del portale capitolino, per comunicare la notizia di quanto fatto. Un avviso che ha suscitato critiche da parte del Pd in quanto, nonostante gli asili nido siano aperti da inizio settembre, fino a un giorno fa non era comparsa nessuna indicazione sul tanto discusso tema della vaccinazioni all'interno del sito istituzionale del Campidoglio.

Vaccini: in ritardo le indicazioni dal Campidoglio.

Le consigliere capitoline del Pd Valeria Baglio e Giulia Tempesta una settimana fa hanno chiesto un'interrogazione sui vaccini, ma nei giorni seguenti sul sito di Roma Capitale non è stata data nessuna informazione al riguardo. "Per conoscere dettagli e notizie utili sulla nuova legge bisogna scorrere le pagine interne fino al dipartimento Scuola, perdendosi in un labirinto di pagine e pagine. Praticamente sono informazioni difficilissime da recuperare".

Regione Lazio: come vaccinarsi.

Il sito della Regione Lazio informa sugli obblighi delle vaccinazioni e sulle autocertificazioni stabiliti dal Ministero della Salute. "Aumentano i servizi, con più personale a disposizione. Inoltre, in questi giorni anche call center e servizi saranno potenziati. Nessuna corsa alle vaccinazioni: le famiglie potranno sottoscrivere un'autocertificazione attraverso un modulo" si legge in una nota. Presentandola, infatti, le famiglie potranno dichiarare di essere in regola con la normativa o manifestare la volontà di mettersi in regola secondo i tempi previsti dalla legge. Grazie al Protocollo tra la Regione Lazio e l'Ufficio scolastico regionale, le scuole invieranno alle Asl l'elenco degli iscritti e le Asl invieranno le certificazioni alle scuole, semplificando così la vita delle famiglie.

Vaccini in attesa.

Numerose sono state le segnalazioni di utenti che hanno tentato di prenotare i vaccini senza  esserci riusciti. Simona Berterame, videoreporter di Fanpage.it, ha provato a contattare il numero verde vaccinazioni della Asl Roma3, ottenendo in risposta 30 minuti di attesa.