Un viaggio in treno, da sud a nord, per scoprire l'Italia "responsabile", alla ricerca della bellezza e delle eccellenze italiane, ospiti delle più belle aree naturali protette, o di eco-strutture che insegnino uno stile di vita sano e sostenibile. Protagonisti sei adolescenti provenienti da tutto il Paese, tra i 1 e i 17 anni. Dopo la partenza dalla Sicilia, "Ragazzi Avventura" fa tappa anche a Roma.

Arrivati nella Capitale i Ragazzi Avventura sono andati alla scoperta della biodiversità, grazie alle attività promosse dal Centro studi Cts, negli spazi di Villa Torlonia: attraverso il progetto Csmon-Life Project, il primo progetto italiano di citizen science sulla biodiversità, i sei viaggiatori hanno scoperto come tutti possano contribuire alla ricerca attraverso una semplicissima e ogni cittadino può segnalare gli elementi di biodiversità presenti nel proprio quartiere. Nel pomeriggio i sei avventurieri hanno visitato gli spazi di Casa del Jazz, uno dei beni confiscati alla criminalità e restituito ai romani grazie all’impegno dell’associazione di “Libera contro le Mafie”. Prossima tappa la Puglia per visitare campagne e villaggi di pescatori, poi Abruzzo, Umbria e il Trentino. Infine l'arrivo a Milano.

I protagonisti del viaggio.

C’è lo sguardo di Afty e la sua incredibile voglia di incontrare gli altri, frutto della lunga esperienza nei progetti di integrazione promossi in prima linea nella sua Padova. Luigi arriva da Catania, selezionato da Libera Contro le Mafie per l'impegno svolto in questi anni all'interno dell'associazione e porta l’eredità di una storia, quella di Beppe Montana, commissario della squadra mobile di Palermo vittima di Cosa nostra.

Alessandra è tra le promotrici di SottoSopra, progetto di Save the Children Italia, ed ha raggiunto la Sicilia da Crotone per portare in viaggio quello che, quotidianamente, vive insieme ai suoi amici all’interno dell’associazione. Da Roma ci sono Allegra e Arianna, selezionate per la loro spontaneità, intraprendenza e allegria e per il desiderio di voler raccontare il progetto Ragazzi Avventura nelle le sue diverse sfumature emozionali. E infine Alessandro, da Palermo, pronto anche lui, insieme al resto della squadra, a scoprire un percorso nuovo e le storie di persone “eccezionalmente normali”.