Gli U2 tornano in Italia, per la precisione a Roma, per il primo di due concerti attesissimi dai fan. Bono Vox e compagni si esibiranno infatti oggi, sabato 15 (con replica domani domenica 16 luglio) sul palco dello stadio Olimpico per il "Joshua Tree Tour 2017". Ad aprire entrambe le date un altro "pezzo da novanta": l'ex Oasis Noel Gallagher con i suoi "Noel Gallagher's High Flying Birds".

A 30 anni dall'album che li ha consacrati nell'olimpo del rock, con brani come "With or without you" o "Where the streets have no name", gli U2 ritrovano una Capitale – e un mondo – cambiati. Il pericolo di attentati terroristici ha spinto le autorità a mettere a punto un dispositivo di sicurezza molto rigoroso. La città, e in particolare i dintorni dello stadio Olimpico ("sold out" per entrambe le date) saranno blindati. In funzione ci sarà più o meno lo stesso dispositivo per i concerti di Ariana Grande e Tiziano Ferro. Nell'area intorno allo stadio saranno in azione cani antiesplosivo e artificieri. Da giovedì sera, dopo la rimozione delle auto, tutta la zona è stata bonificata: saranno in azione nelle due date il 30 per cento in più delle forze dell'ordine solitamente schierate per eventi di questo tipo. Sul fronte dei controlli, dopo l'apertura dei cancelli (prevista intorno alle 16) gli spettatori dovranno superare una zona di prefiltraggio e varchi di accesso prima dei tornelli con 40 metal detector.

Il tram 2 con orario prolungato.

Per quanto riguarda i trasporti, l'Agenzia per la mobilità di Roma ha comunicato che oggi e domani sera il tram 2 sarà in funzione con orario prolungato per gli spettatori dei concerti. Le vetture saranno sui binari tra piazza Mancini e piazzale Flaminio fino all'1.30 del mattino.

Cosa si può portare al concerto degli U2.

Sul sito della società che promuove l'evento, Livenation, è presente la lista di cosa è proibito portare al concerto. Oltre naturalmente a oggetti atti a offendere, come coltelli e oggetti appuntiti, no a valigie e trolley, sì a borse e zaini ma solo delle dimensioni di un foglio A4. Vietate bombolette spray, bevande alcoliche e aste per selfie, lattine, bottiglie di vetro, borracce di metallo o bottiglie di plastica oltre il mezzo litro.

Prevista una coreografia speciale.

Gli organizzatori comunicano che il pubblico non potrà neanche "esporre materiale che interferisca con la segnaletica di emergenza o che, comunque, sia di ostacolo alle vie di fuga verso le uscite". Ma tutti gli spettatori hanno già ricevuto una mail da parte del fan club degli U2: ci sarà infatti una coreografia particolare per il ritorno delle melodie di "The Joshua tree" a Roma, 30 anni dopo il concerto allo stadio Flaminio. La speranza è come sempre quella che alla fine di questa due giorni attesissima dai fan si possa parlare solo della musica di Bono, The Edge, Larry Mullen jr e Adam Clayton.