Conclusa la riunione dell'assemblea capitolina di giovedì scorso, l'amministrazione pentastellata ha inviato una nota stampa in cui ha espresso soddisfazione sugli esiti dell'incontro e ha diffuso la notizia del congelamento della procedura di sciopero di 4 ore previsto per martedì 12 settembre, nota che è stata però smentita da parte della Cgil. Ieri l’assessore ai trasporti Linda Meleo, il presidente della Commissione capitolina Trasporti Enrico Stefàno e il delegato della sindaca alle relazioni sindacali, Antonio De Santis, si sono incontrati con i rappresentanti sindacali di Atac, per parlare del futuro dell'azienda, illustrarne le linee di rilancio e l’ipotesi di concordato preventivo. 

Sciopero dei mezzi, Il Campidoglio: "Sospeso"

Nella nota, il Campidoglio ha scritto: "All'esito dell'incontro Cgil, Cisl, Uil, Faisa Cisal e Ugl, ciascuno con autonome proposte, hanno deciso di congelare le procedure già avviate per la proclamazione di uno sciopero rinviando il confronto alla riunione già convocata per lunedì prossimo". Poi entrando nel dettaglio il comunicato spiega: "L'Amministrazione capitolina ha sottolineato che la fase di rilancio di Atac salvaguarda il servizio per i cittadini e i livelli occupazionali dell'azienda e dell'indotto. È stata illustrata nel dettaglio la situazione patrimoniale che – alla luce della due diligence avviata dall’azienda e, per quanto di sua pertinenza, da Roma Capitale – si è rivelata particolarmente allarmante, soprattutto a causa dell’ingente debito pregresso di Atac. L’Amministrazione ha chiesto di condividere un percorso trasparente di risanamento per definire ogni strategia funzionale al raggiungimento degli obiettivi comuni dell’azionista, dei sindacati e dei lavoratori: l’azienda di trasporti della Capitale in mano pubblica; servizi più efficienti per i cittadini; e il mantenimento e la valorizzazione del personale di Atac".

Sciopero dei mezzi: "Non è vero"

La nota però è stata smentita dalla Cgil: "In relazione alla comunicazione dell'ufficio stampa del Campidoglio nella quale si dichiara un ipotetico congelamento delle procedure di sciopero, smentiamo categoricamente quanto affermato. Le procedure sono assolutamente ancora in essere e il prossimo appuntamento interlocutorio e' fissato per i primi giorni della prossima settimana".

Sciopero dei mezzi martedì 12 settembre.

I sindacati di base del trasporto pubblico a Roma hanno proclamato uno stop di 4 ore previsto per martedì 12 settembre. Mezzi pubblici a rischio dalle 8.30 alle ore 12.30, per la protesta contro le soluzioni di concordato preventivo, ossia di commissariamento, prospettate dal Campidoglio per salvare l'Atac, azienda che gestisce il trasporto pubblico a Roma. Orsa, Tpl Lazio, Faisa-Confail Sul ct, Utl e Fast-Confsal spiegano in un comunicato: "La protesta è per contestare l'ipotesi messa in campo dal Campidoglio che metterebbe a serio rischio livelli occupazionali, diritti salariali e normativi dei lavoratori". I sindacati sottolineano anche "la totale assenza di interlocuzione da parte dell'assessorato della Città in movimento e della governance aziendale con le rappresentanze del lavoratori, unici a non venir ascoltati su una questione da cui dipende il loro prossimo futuro".