"L’operazione #StradeNuove è partita", annuncia Virginia Raggi su Facebook. "Possiamo dirlo, ora che sono iniziati i primi lavori (alcuni già conclusi) per affrontare, come nessuno ha fatto prima, uno dei problemi più sentiti dai romani: le buche stradali". Secondo la sindaca nel giro di un anno verranno aperti cantieri di rifacimento stradale per un spesa totale di 85 milioni di euro. "Presto presenteremo nel dettaglio contenuti, costi, tempi dell’operazione e gli strumenti con cui i cittadini potranno costantemente verificare l’avanzamento dei lavori", spiega Raggi, che poi sottolinea che gli appalti sono tutti stati assegnati con procedura a evidenza pubblica. "E mettiamo a sistema le attività di manutenzione per affrontare il problema delle buche in modo strutturale. Altro che i ‘rattoppi’ a cui eravamo abituati", dice la sindaca.

A testimonianza di quanto annunciato Raggi pubblica due fotografie di altrettanti cantieri già conclusi. Il secondo, come si legge in un post del Comune di Roma, si trova in via di Acquafredda, dove i lavori sono iniziati l’8 marzo 2017 e si sono conclusi il 10 marzo. Il cantiere, spiega il Comune, fa parte di un lotto che comprende anche via della Pisana e via della Magliana, per una spesa complessiva di 609.824,30 euro. Si tratta – sottolinea ancora il Campidoglio – di un intervento sui tratti particolarmente danneggiati del manto stradale. "L'ho percorsa per anni, schiena e scooter distrutti…bene, speriamo regga oltre la prima pioggia come sempre accade", si augura un cittadino.