Domani, giovedì 16 giugno, picco di calore anche a Roma, con la colonnina di mercurio che sfiorerà i 35 gradi. Temperature ben al di sopra della media stagionale in tutta la Penisola, e in Sardegna arriveranno addirittura a 38°. Tutta colpa di Giuda. l'anticiclone africano che sta stringendo in una morsa di calore l'Italia. Non mancherà, sempre nella giornata di domani, qualche violento temperale estivo su Alpi e Prealpi, centro Orientali, sulla Puglia, la Campania orientale e la Lucania, ma su Roma e il Lazio splenderà il sole.

"Antonio Sanò – direttore e fondatore del sito iLMeteo.it – annuncia che l’alta pressione Giuda continuerà a essere protagonista sull’Italia per molti giorni, tuttavia con possibili cedimenti, di tanto in tanto, sul bordo orientale. In particolare, sempre il direttore Sanò, comunica la possibilità di una fase temporalesca più accesa, nel corso di Sabato 17, sui rilievi appenninici centro-meridionali, tra Abruzzo, Est Lazio, Campania, poi più giù verso la Lucania e la Calabria. Lo stesso Antonio Sanò annuncia, altresì, un calo termico più sensibile nel corso di Domenica 18, per via di venti sostenuti e più freschi settentrionali, soprattutto sulle regioni adriatiche centro-meridionali, dove la colonnina di mercurio potrà avere un crollo anche di 10°. Per l'inizio della prossima settimana, di nuovo anticiclone Giuda più solido, con sole e più caldo ovunque"