Non è stato facile, ma dopo un lungo arco di tempo di maltrattamenti, botte e minacce subite una donna ha trovato il coraggio di denunciare il proprio figlio che la maltrattava e picchiava per avere denaro. La donna, finora, non era riuscita a denunciare il figlio, dipendente da alcol e droga. La madre era così costretta a subire e assecondare le richieste per non subire altri maltrattamenti e perfino minacce di morte.

La situazione era diventata però insostenibile, tanto che alla fine la donna si è rivolta agli agenti del commissariato Romanina, che hanno così potuto avviare immediatamente le immagini. Gli agenti hanno ascoltato la donna e hanno poti trovato un effettivo riscontro di quanto denunciato.

La polizia ha così riferito quanto scoperto alla procura che ha chiesto e ottenuto dal giudice per le indagini preliminare una ordinanza di custodia cautelare in carcere per il ragazzo 26enne che picchiava e minacciava la madre. Il giovane è stato quindi portato nel carcere di Regina Coeli.