Stamattina i bagnanti sul litorale di Ostia si sono trovati davanti una scena strana, quasi spettrale: un fitto banco di nebbia, nonostante le temperature tropicali, avvolgeva strade e arenile. Una scena già vista all'inizio di luglio nella zona di Fregene e Ladispoli. Ma come mai, qual è il motivo, com'è possibile che si formi la nebbia con le temperature a 40 gradi?

La cosiddetta "nebbia marittima" è un fenomeno nient'affatto raro ed è dovuta alla diversa reazione del mare rispetto alla terra. L'acqua cede temperatura più lentamente rispetto al terreno e in caso di alta pressione mentre l'aria è rovente la superficie del mare non lo è altrettanto. Il contatto tra aria calda e acqua più fredda porta l'acqua ad evaporare ed ecco spiegata questa condensa, queste microgoccioline e il conseguente ‘effetto sauna'. Quando finirà ? È difficile dirlo bisognerebbe attendere un rimescolamento dell'aria, un arrivo di correnti fredde che al momento – questo è quanto ci dicono le previsioni meteo su Roma – non è in vista.