La nuova stazione della Metro C di San Giovanni aprirà entro fine anno. "Abbiamo dato una nuova accelerazione al completamento dei lavori e sarà molto importante per le periferie, dato che la linea C inizia a Pantano (cioè praticamente nel territorio di Monte Compatri, Castelli Romani)", ha annunciato l'assessora alla Mobilità del Comune di Roma, Linda Meleo, nel corso dell'audizione davanti alla commissione parlamentare di inchiesta sulle periferie. "Abbiamo messo in campo una nuova progettazione per le periferie con il piano urbano mobilità sostenibile, con alcuni progetti per città del futuro", ha detto Meleo, presente insieme alla sindaca Virginia Raggi, ai parlamentari presenti.

Lo scorso 28 giugno Mario Macaluso, dirigente responsabile di Atac dell'area gestione, aveva dichiarato: "La stazione della linea C a San Giovanni sarà pronta a fine anno, più probabilmente a gennaio 2018″.

Meleo: "In programma funivia e prolungamento B1"

Nei programmi dell'amministrazione capitolina a 5 Stelle c'è anche "il prolugamento della linea B1" e i progetti dei "tram di connessione che andranno a unire parti periferiche come quello sulla Togliatti". Meleo ha ribadito inoltre l'intenzione di costruire "una funivia (a Casalotti) che collegherà un'altra parte della periferia. Un progetto innovativo che un'altra città come Milano ha voluto verificare".

Per quanto riguarda la rete degli autobus, l'assessora ha annunciato di aver "sbloccato le procedure per portare in città 150 nuovi bus soprattutto in periferie. Abbiamo recuperato altri mezzi mai utilizzati: 45 filobus. È in arrivo un'altra partita di 15 bus acquistati con i fondi Giubileo da dedicare alle linee più periferiche. È stato aperto un tavolo con Roma Servizi Mobilità per razionalizzare le linee periferiche, anche quelle notturne".