E se una rondine non basta a fare primavera, neanche il sole basta a scaldare: da ieri anche Roma e il Lazio sono stati colpiti dall'ondata di freddo che ha investito la Penisola. Colpa dell'aria gelida che proveniente da Nord-Est ha fatto abbassare bruscamente le temperature, con la colonnina di mercurio crollata nella notte a 4 gradi. Un ritorno d'inverno quando ormai sembrava che ce lo fossimo lasciati definitivamente alle spalle, e i romani sono tornati a tirare fuori sciarpe e cappelli.

Una situazione che non migliorerà almeno fino a sabato 22 aprile, quando le temperature torneranno a farsi più miti e l'ondata di aria artica ribattezzata ‘Spring Storm' allenterà la morsa, facendo rientrar la temperaturae nella media stagionale.

Qualche pericolo piogge per il pomeriggio di oggi, mercoledì 19 aprile, anche sul Lazio: "La redazione di ‘iLMeteo.it', annuncia che, per oggi, nubi diffuse riguarderanno il medio-basso Adriatico, localmente il Sud Lazio e le regioni meridionali, con rovesci, però piuttosto localizzati. Fenomeni più probabili tra Abruzzo, Molise e soprattutto su basso Lazio e rilievi settentrionali calabresi".