"Roma vuole diventare una città leader a livello mondiale sui temi dello sviluppo inclusivo e dell’ambiente". Con un inglese perfetto Virginia Raggi invia un saluto e un messaggio alla conferenza sul clima a cui avrebbe dovuto partecipare a New York. Come ricorda la sindaca,  "il maltempo ha bloccato i collegamenti aerei ma ci tenevo a ringraziare gli organizzatori". Raggi avrebbe dovuto prendere parte alla Conferenza #Women4Climate per rappresentare Roma nell’ambito del C40 Cities, la rete internazionale dei sindaci impegnati a realizzare politiche e programmi di sostenibilità ambientale.

Raggi: "L'ambientalismo una opportunità di crescita"

Nel lungo video messaggio, tutto in inglese, la sindaca della Capitale ha ricordato come "le nostre generazioni hanno necessità di sognare un futuro migliore, fuggire il pessimismo di cui da anni è intrisa parte della nostra cultura. Per questo abbiamo al nostro servizio la tecnologia, la scienza. Mai come in questo periodo storico l’uomo ha avuto a propria disposizione così tanti strumenti per migliorare la propria esistenza. E dobbiamo farlo evitando di chiuderci nell’egoismo. Egoismo anche nei confronti delle future generazioni che da noi attendono le fondamenta sulle quali costruiranno la loro società. E che siano fondamenta solide e sane! E’ quello che stiamo facendo a Roma", sostiene Raggi. "Tra gli obiettivi che ci siamo posti – una vera e propria rivoluzione ambientale della Capitale d’Italia – abbiamo deciso di inserire il Paesc ovvero il Piano di azione per l'energia sostenibile e per il clima. Stiamo predisponendo azioni sulla mobilità sostenibile e sull'efficienza energetica, sulla riforestazione e sui rifiuti che vogliamo chiamare “materiali post consumo” per un cambio di paradigma culturale, per un futuro sostenibile della nostra città e per dare opportunità di lavoro alle giovani generazioni. L’ambientalismo non deve diventare un “hobby per ricchi”, ma una opportunità di crescita".