I carabinieri lo hanno sorpreso alle prime luci dell'alba in piazza della Repubblica, a Roma, mentre stava danneggiando la base della facciata della Basilica di Santa Maria degli Angeli. Protagonista un ragazzo di 24 anni, originario della Costa D'Avorio. Il 24enne, che risiede senza fissa dimora nella Capitale, è stato bloccato in flagranza dai militari dell'Arma. Interrogato sulle motivazioni del suo gesto, non ha saputo fornire una valida giustificazione.

Il 24enne ha agito senza un motivo: è stato arrestato.

Quando è stato fermato dai carabinieri, chiamati da un passante, il 24enne era già riuscito a staccare la parte intonacata della facciata della chiesa, staccando poi un mattone e mettendoselo in tasca. Con altri frammenti di intonaco stava staccando altri pezzi di mattoni dalla facciata della Basilica, battendo con forza sul muro. Il ragazzo è stato arrestato dai carabinieri della compagnia Roma Centro con le accuse di danneggiamento aggravato e furto aggravato. Dai successivi controlli è emerso che a suo carico risultavano già diversi precedenti.

La Basilica di Santa Maria degli Angeli.

La Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri si trova all'interno delle Terme di Diocleziano. È stata realizzata nel 1562, grazie alla sistemazione dell'aula centrale delle terme ad opera di Michelangelo Buonarroti. Successivamente, nel XVIII secolo, l'edificio subì gli importanti interventi dell'architetto Luigi Vanvitelli, alcuni dei quali, come quelli sulla facciata, sono stati poi eliminati nel corso di restauri avvenuti all'inizio del XXesimo secolo. La Basilica è spesso usato per cerimonie ufficiali dello Stato italiano, quali funerali di Stato.