Capitale bagnata, capitale fortunata? Beh i vecchi adagi popolari avranno di certo il loro perché ma sorte a parte, cosa fare a Roma quando piove e la città conserva comunque il suo fascino? Ecco qualche suggerimento che può tornare utile per non lasciarvi fermare da qualche goccia ed anzi quando il mal tempo è uno spunto per scoprire e ammirare luoghi meno noti della città dei sette colli. Innanzitutto la prima cosa da fare è andare alla ricerca di tutti quei siti storici ed archeologici che sono al coperto e svelano le parti sotterranee della città meno note ma ricche di fascino, dal bunker di Palazzo Venezia prediletto da Mussolini alla Cripta dei Frati Cappuccini. Ancora, spazio allo svago tra piste di kart e musei dedicati ai videogames ma se poi si ha voglia di una sosta per mettere qualcosa nello stomaco non mancano insolite proposte di bar e mercati di spezie e poi siccome anche la cultura vuole la sua parte, Roma apre le porte delle sue maestose basiliche dove rifugiarsi in attesa che esca il sole e nel mentre visitarle e ammirarle. Insomma anche con il cattivo tempo nella città eterna non ci si annoia, ecco otto proposte su cosa fare a Roma quando piove, se ne avete altre, segnalatecele.

Nel bunker di Mussolini

Indirizzo: Piazza di S. Marco 49, Roma

Perché c'è la Roma di sopra nota a tutti e quella di sotto, meno conosciuta ma meritevole di essere scoperta. Parliamo della Roma Underground tra domus, cripte, necropoli e sotterranei dove grandi personaggi del passato si sono spesso rifugiati. Tra questi c'è Mussolini che nei sotterranei di Palazzo Venezia, nella sala del Mappamondo divenuta il suo studio, passava molte ore della sua giornata. Gli ambienti si trovano al di sotto di una delle due torri  del complesso di Palazzo Venezia e vi si accede tramite una lunga scala realizzata in mattoni che si apre sul pavimento di un ambiente utilizzato per molti anni come magazzino.

Nella Cripta dei Frati Cappuccini

Orari: Tutti i giorni dalle 9 alle 19
Indirizzo: Via Vittorio Veneto 27, Roma
Contatti: 06 88803695- sito ufficiale

"Quello che voi siete noi eravamo; quello che noi siamo voi sarete". Questa la frase che accoglie i visitatori all'ingresso della Cripta dei Frati Cappuccini e che non lascia troppo spazio all'immaginazione. La cripta che fa parte dei tanti ossari umani presenti in Italia, si trova sotto la chiesa di Santa Maria della Concezione, annessa ad un convento cappuccino costruito nella prima metà del ‘600 per volere di papa Urbano VIII, è interamente decorata con ossa umane ordinatamente composte a i resti mortali di oltre 4000 frati vissuti nel convento e morti tra i 1500 e il 1800.

Sui kart

Orari: Da martedì a sabato dalle 16.00 alle 20.30 e dalle 21.30 alle 00.00, domenica dalle 16.00 alle 20.30
Indirizzo: Via Silicella 111, Roma
Contatti: 06 266924- sito ufficiale

Perché privarsi del brivido di sfrecciare sui kart e tornare bambini, lasciandosi frenare dal cattivo tempo? Se vuoi provare quest'esperienza puoi farlo nella pista per kart al coperto e correre in pista con i tuoi amici fino a tardi, anche con il brutto tempo all' HolyKart indoor karting di Roma.

Al Museo dei Videogiochi

Orari: Da martedì a domenica dalle 10 alle 20
Indirizzo: Via Sabotino 4, Roma
Contatti: 06 4547 5940- sito ufficiale

Per gli appassionati dei videogiochi di ogni età a Roma c'è un vero e proprio museo dei videogiochi e si chiama Vigamus. Qui è possibile davvero immergersi in un'altra realtà e percorrere la storia dei videogiochi, dalle console vintage alle ultime tecnologie, con la possibilità di prendere parte a tour guidati e interattivi. Super Mario e compagni vi aspettano.

In Libreria

Orari: Lunedì dalle 16.00 alle 22.00, da martedì a sabato dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 16.00 alle 00.00, domenica dalle 11.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 22.00
Indirizzo: Piazza Campo dè Fiori 44, Roma
Contatti: 06 687 5930

Per rifugiarsi tra vecchi introvabili libri e nell'odore della carta. La Libreria Fahrenheit 451 di Roma è un luogo simbolo per gli appassionati del genere, è un luogo dove il tempo sembra essersi fermato. Un angolo di silenzio nel frastuono di Campo dé Fiori, in questa libreria che prende il suo nome dal romanzo di fantascienza di Ray Bradbury, tra libri e foto ci si perde nelle bellezza della cultura.

Al Bar a tempo

Orari: Da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 21.00, da sabato a domenica dalle 10.oo alle 21.00
Indirizzo: Via Veio 4, Roma
Contatti:  06 7049 4442- sito ufficiale

Per aspettare il tempo che spiova e farlo al caldo e al coperto. Se vuoi fare una sosta in attesa che la pioggia smetta, puoi farlo in modo originale all'Anticafè, un vero e proprio bar a tempo dove il conto da saldare varia in base al tempo che si trascorre dentro al locale e non a quello che si mangia. Quattro euro per la prima ora, 3 per la seconda, 14 per un giorno, compresi nel prezzo anche wifi, proiettore, fax, stampante, scanner, libri, riviste e giochi da tavolo.

Al Mercato dell'Esquilino

Orari: Lunedì dalle 5.00 alle 15.00, martedì dalle 5.00 alle 17.00, mercoledì dalle 5.00 alle 15.00, giovedì dalle 5.00 alle 15.00, venerdì e sabato dalle 5.00 alle 17.00
Indirizzo:
Via F. Turati 160, Roma

Tra spezie e sapori provenienti da terre lontane. Visitare il Mercato al coperto dell'Esquilino può essere un'idea nei giorni di cattivo tempo, realizzato alla fine dell'Ottocento, il mercato continuò a prosperare durante il Fascismo e sopravvisse alla guerra e alla borsa nera che si faceva sotto i portici. Nel dopoguerra il mercato riprese a crescere mentre gli amministratori comunali cominciavano a pensare ad una sistemazione al coperto, allarmati dalle condizioni igieniche ed è così che ancora oggi continua a profumare di nuovi odori e soprattutto a proporre nuovi sapori: dalle spezie più penetranti agli ortaggi dalle forme più bizzarre.

Basilica di San Pietro

Indirizzo: Piazza San Pietro, Roma

Non c'è bisogno di troppe parole per descriverla, basta ammirarla. Maestosa, dall'imponente bellezza e dal grande valore simbolico, la Basilica di San Pietro va assolutamente visitata fosse solo per ammirare la Pietà di Michelangelo al suo interno per non parlare poi del cupolone e dello sfarzoso Baldacchino di Gian Lorenzo Bernini, posto esattamente sulla verticale della tomba di Pietro.