Ci sono cose che non perdono mai il loro fascino e che resistono indenni al passare del tempo: una di queste sono i mercatini di Roma, una delle attrazioni più belle della capitale e che ogni anno sono attraversate da migliaia di turisti e residenti. I mercatini – che siano vintage, boho-chic, shabby, all'ultimo grido, di cibo, di mobili, ecc… – sono diffusi in tutte le città del mondo e ogni paese ha i suoi market caratteristici. Se la Istanbul ha le spezie, Londra il punk, e Parigi i libri sulla Senna, anche Roma ha i suoi luoghi unici e storici. Ecco quali sono.

Mercato di Porta Portese

Partiamo dal più antico e famoso: il mercato di Porta Portese, in viale di Trastevere. Cantato da Claudio Baglioni, conosciuto in tutto il mondo e ricco di oggetti strani e impensabili, è nato nel 1945 come luogo di baratto tra ambulanti e normali cittadini. Si dice che a Porta Portese si possa trovare qualsiasi cosa se si cerca bene: ed è probabilmente proprio così. Dai vestiti ai mobili, dalle cianfrusaglie più antiche agli oggetti più strambi e originali, Porta Portese straripa veramente di tutto. Insomma, se pensate che Portobello Road a Londra sia il mercatino delle pulci per eccellenza vuol dire che non avete mai visto i banchi di viale Trastevere. Quando è aperto? La domenica dalle 6 del mattino alle 14.

Mercato di via Sannio

Via Sannio è il mercato che si trova in piazza San Giovanni a Roma, aperto tutti i giorni dalle 9 alle 13. Frequentato soprattutto da giovanissimi, è la meta preferita degli studenti che saltano la scuola (sì, ammettiamolo senza remore) perché vi si possono trovare vestiti all'ultima moda, a volte originali, a prezzi stracciati. Ogni volta che si passa per i caotici banchi del mercato di via Sannio si viene fermati da qualche venditore, che espone la propria mercanzia e abbassa i prezzi per spingere le persone a comprare. A via Sannio si trovano soprattutto scarpe, vestiti e accessori: è perfetto quindi se vi dovete rifare il guardaroba.

Mercato Monti

Se vi piace lo stile eccentrico e non potete fare a meno di rimpiangere quella volta che siete andati a Camden Town e non avevate i soldi per quel magnifico vestito scozzese a balze nere e fucsia, allora è il caso che facciate un salto al Mercato Monti, che si tiene ogni sabato e domenica dalle 10 del mattino alle 20 di sera nella sala conferenze del Grand Hotel Palatino. Qui potete trovare ogni tipo di abito che, in genere, è creato appositamente dagli stilisti che lo vendono al Mercato Monti: e i prezzi sono decisamente molto bassi.

Mercato di Ponte Milvio

150 espositori e decine di banchi dove trovare complementi d'arredo, mobili, anticaglie e oggettistica varia: questo e altro si può trovare al mercato di Ponte Milvio, la prima e la seconda domenica del mese dalle 9 alle 20. Si tratta di uno dei luoghi più frequentati della capitale, soprattutto per chi cerca soluzioni originali e innovative per arredare la propria casa.

Nuovo Mercato Esquilino

Uno dei mercati più famosi di Roma, dove si respira un'aria multietnica con colori e sapori provenienti da ogni parte del mondo, è il Nuovo Mercato Esquilino, in via Principe Amedeo. Si tratta di un mercato che è stato realizzato alla fine dell'800 e che vende generi alimentari di ogni tipo. Oggi si trovano piatti, cibi, spezie e sapori che provengono da ogni parte del mondo: a visitarlo non sono solo i residenti, ma anche i turisti, attratti dai mille colori di questi banchi che rappresentano un po' uno dei punti nevralgici di Roma.