Sei di corsa, arrivi alla stazione con bagagli, biglietto e cellulare che nonostante sia venerdì sera continua a squillare ma proprio in quel momento alzi gli occhi sul tabellone dei treni in partenza e ti rendi conto che il tuo treno è in ritardo. Cosa fare allora se ti trovi in questa situazione alla Stazione di Roma Termini? Si tratta di circostanze frequenti, tra scioperi, ritardi e treni soppressi, spesso ci si ritrova a vagare senza meta, ingannando il tempo. Però, come dice un vecchio proverbio, "Ogni impedimento è giovamento". E allora ecco cosa fare se sei in stazione a Termini, in attesa del treno e hai una o più ore da impiegare. Tanti gli spunti culturali che ti possono tenere compagnia, per ottimizzare i tempi in modo utile e piacevole. Se conoscete altre cose da fare mentre siete in stazione a Termini ad aspettare il treno, segnalatecele.

Tempo di attesa: entro le due ore

  • Basilica di Santa Croce in Gerusalemme: Si trova a metà strada fra la stazione ferroviaria di Termini e Piazza San Giovanni in Laterano. La Basilica di Santa Croce in Gerusalemme conserva al suo interno la croce di uno dei due ladroni che crocifissero Gesù, così come la spugna imbevuta d’aceto, parte della corona di spine, un Sacro Chiodo e il Titulus Crucis, cioè l’iscrizione che era riportata sopra la croce che indicava le motivazioni della condanna a morte del Figlio di Dio.
  • Terme di Diocleziano: Per una sosta di relax, a dieci minuti a piedi dalla stazione ci sono gli splendidi resti delle Terme di Diocleziano, il più grandioso complesso termale mai costruito nel mondo romano. Tra l'antico frigidarium, esposizione di sculture e il suggestivo cortile di Michelangelo, si rischia davvero di perdere il treno, rapiti da tanta bellezza. Il complesso si trova di fronte Piazza della Repubblica, dove pure potrete fermarvi per ammirare la maestosità della Fontana delle Naiadi, che si erge al centro.

Tempo di attesa: un'ora

  • Basilica di Santa Maria Maggiore: Si trova a soli cinque minuti a piedi da Termini, uscita Via Giolitti. La Basilica di Santa Maria Maggiore una delle quattro basiliche papali di Roma. Collocata sulla sommità del colle Esquilino, legenda vuole che la Madonna in persona, apparendo nella notte del 5 agosto del 352 a papa Liberio e ad un patrizio romano, li avrebbe invitati a costruire una chiesa là dove al mattino avrebbero trovato la neve che cadde copiosa in piena estate.
  • Aperitivo con vista: Già che ci sei, fai un salto alla Terrazza Termini all'interno della stazione. Qui hai una prospettiva delle cose decisamente dall'alto. Per arrivarci si entra nella cosiddetta “galleria gommata”, un vero centro commerciale con negozi aperti dalla mattina fino a tarda sera. Se poi hai fame o hai voglia di relax, sei presto accontentato. All'interno dello spazio trovi infatti anche la zona ristorante, musica dal vivo e persino la sala massaggi. Quasi quasi viene voglia di non partire più.
  • Mercato Centrale: Uno spazio polifunzionale, moderno e vivace. Al Mercato Centrale di Via Giolitti si mangia in modo sano e vario, con scelta tra almeno 15 botteghe con specialità delle diverse regioni. Se sei fortunato, puoi assistere a presentazioni di libri, dibattiti e a lezioni di tango. Insomma si trascorre il tempo nel modo più produttivo e piacevole.