La funivia Battistini-Casolotti potrebbe essere realizzata in pochi anni. "Sono orgogliosa di poter dire che oggi presentiamo i risultati della prima fase dello studio di fattibilità che questa amministrazione ha avviato su questo progetto. Un progetto che nasce dal basso, dagli abitanti di un quartiere stretto nella morsa del traffico. Vorremmo veder realizzata la funivia Battistini-Casalotti nel corso del nostro mandato", ha annunciato oggi la sindaca Virginia Raggi nel corso della conferenza stampa di presentazione.  Il costo stimato per l'opera sarebbe di circa 90 milioni, un costo totale "più basso di tutte le altre alternative di trasporto considerate: 300 euro per 1000 passeggeri per anno di vita utile, rispetto ai 1440 euro della metropolitana, ai 560 euro dell'autobus, ai 530 euro del tram". Il progetto prevede la costruzione di una cabinovia simile a quelle già in funzione in città come Londra, Ankara, Rio de Janeiro e Città del Messico. Potrà trasportare circa 3mila passeggeri all'ora ad una velocità di 21,6 chilometri all'ora con un tempo di percorrenza per l'intera tratta intorno ai 19 minuti. Ogni giorno potrebbe trasportare in media 43mila passeggeri. La funivia collegherà Casalotti con il capolinea della linea A a Battistini. Quattro le fermate previste:  Casalotti, Gra, Torrevecchia, Battistini.

Nel corso della conferenza stampa Raggi è stata contestata da un gruppetto di militanti di CasaPound, che hanno fatto irruzione nell'aula nell'aula del consiglio municipale. Dopo la contestazione la sindaca ha ripreso a parlare.