Cinquanta ettari in fiamme, un anno di centinaia di migliaia di euro. Due giorni fa un vasto incendio doloso ha distrutto il canneto sulle sponde del lago della Riserva Naturale di Posta Fibreno (Frosinone). In fiamme anche la passerella per i visitatori e le casette per il birdwatching sul lago. I pompieri hanno cercato di limitare l'estensione del rogo, ma i danni sono stati comunque, purtroppo, ingenti.

"E' passata la guerra con la distruzione di un patrimonio faunistico e floristico nonché il sentiero Puzzillo che permetteva a tanti turisti attività di birdwatching e di ammirare l'isola galleggiante da vicino nel silenzio più bello della natura", si legge sulla pagina della Riserva. "La natura ci insegna quanto sia potente nel far rinascere luoghi distrutti da delinquenti e resiste la nostra dignità e orgoglio di una comunità sfregiata da questo vile incendio che oggi trova la solidarietà di tantissime persone (che ringrazio) che hanno avuto parole di condanna dell'assurdità di quanto accaduto e di amore per questo luogo meraviglioso che appartiene a tutti", l'appello del  Presidente della Riserva Naturale, Adamo Pantano.