Troppi cinghiali passeggiano indisturbati per le strade di Roma. Gli avvistamenti aumentano settimana dopo settimana e qualche giorno fa un 50enne è morto in zona Cassia dopo aver investito un cinghiale con il suo scooter. Per questo il Campidoglio sta studiando l'ipotesi di un "immunovaccino", un farmaco cioè che servirebbe a sterilizzare gli animali per ridurne la riproduzione.

"Stiamo affrontando le problematiche relative alla presenza dei cinghiali a Roma", confermano il presidente della commissione Ambiente di Roma Daniele Diaco e l'assessore all'Ambiente Pinuccia Montanari. "Stiamo valutando l'opportunità di utilizzare un immunovaccino sui cinghiali. È nostra intenzione applicare tale progetto alla nostra realtà cittadina, al fine di contrastare questa criticità in modo sostenibile e rispettoso dei diritti degli animali. Nei vari tavoli tecnici è emerso che la Regione Lazio ha acquisito le competenze in materia ma, a fronte di queste, non possiede le adeguate risorse umane ed economiche necessarie alla risoluzione del problema".