Quando il topo d'appartamento si è visto scoperto dal padrone di casa, che lo ha visto scavalcare la recinzione del proprio giardino, invece di darsi alla fuga, non ha perso il controllo e si è avvicinato, chiedendo le chiavi di casa al proprietari, dichiarando la volontà di svaligiarla. La richiesta, tutt'altro che educata, è stata accompagnata da minacce di morte e insulti.

Invece di cedere alle minacce l'uomo ha lanciato l'allarme, così sul posto sono giunte diverse volanti del commissariato Colombo e Tor Carbone. Gli agenti, quando sono arrivati in via Accademia Aldina, hanno trovato il ladro ancora nel cortile dell'appartamento. L'uomo, un 41enne, è stato identificato e arrestato, ma prima è stato medicato dal personale del 118 in quanto si era ferito scavalcando la recinzione. Processato per direttissima è stato condannato a sei di carcere e a una multa di 400 euro.