"Prima incombenza per la neo assessore alle Infrastrutture, Margherita Gatta: tombini e caditoie. La maggior parte sono ostruiti, il che significa che quando arriveranno le piogge, la Capitale sarà allagata e potrà fare il gemellaggio con Venezia". Questa la denuncia dell'Aduc, associazione per i diritti degli utenti e dei consumatori. "Per non essere noiosi e ripetere ve lo avevamo detto, vorremmo segnalare che i prossimi due mesi sono fondamentali per procedere a disintasare – si legge ancora nel comunicato diffuso – . La certezza e' che se non si procede da subito,  Roma sarà di nuovo sommersa dalle piogge, con grande gioia dei cittadini romani. Sollecitiamo la nuova assessore".

In pieno agosto le foglie stanno cadendo come se fosse autunno perché, spiega a La Repubblica, Loretta Gratani, direttrice dell’Orto Botanico,

"ci sono due ragioni. La prima è legata all’aridità, ovvero all’elevata temperatura di questo periodo, associata alla mancanza di pioggia. La seconda ragione è relativa alle stagioni: abbiamo avuto un inverno con poche giornate di freddo, alternate ad altre con clima più mite. La primavera, dunque, è cominciata presto ed è stata lunghissima: già da febbraio gli alberi hanno cominciato a mettere le foglie. Ciò ha portato le piante a consumare più riserve del normale".

Le foglie secche ricoprono i tombini: le segnalazioni dei romani su Twitter.

In effetti su Twitter sono molte le denunce dei cittadini in merito alle foglie secche che ricoprono strade, marciapiedi e tombini della Capitale.